Casino tradizionali Italiani

In Italia sono solo 4 i casino tradizionali autorizzati ad offrire legalmente giochi d’azzardo sul territorio. Questi 4 casinò sono tutti localizzati nel nord del paese e tutti più o meno vicini a luoghi di frontiera. Le sale da gioco legali sono: il Casinò di Sanremo, il Casinò di Saint Vincent, il Casinò di Venezia ed il Casinò di Campione.

PosizioneNome CasinoLogoBonusRecensioneGioca
1
Skybet Casinoskybet casino italia
100% bonus fino a 200€
RecensioneGioca!
2
BetneroBetnero casino logo
10€ gratis + 1300€ bonus
RecensioneGioca!
3
Mr GreenMrGreen casino logo
50 giri gratis alla registrazione
RecensioneGioca!
4
Gioco DigitaleGioco digitale logo
100 giri gratis + 5€
RecensioneGioca!
5
MondofortunaMondofortuna casino logo
Bonus 100% fino a 200€
RecensioneGioca!
6
EurobetEurobet casino logo
100% bonus fino a 300€
RecensioneGioca!
7
Betfair CasinoBetfair casino logo
100% bonus fino a 200€
RecensioneGioca!
8
888 Casino888 casino logo
88 giri gratis + 500€
RecensioneGioca!
9
32Red Casino32red casino logo
160% bonus fino a 320€
RecensioneGioca!
10
MerkurWin
100% bonus fino a 500€
RecensioneGioca!
11
Betclicbetclic casino logo
25 gratis + 100% bonus
RecensioneGioca!
12
William HillWilliam Hill casino logo
100% bonus fino a 1000€
RecensioneGioca!
13
BetwayBetway casino logo
fino a 1000€ in bonus per te
RecensioneGioca!
14
Voglia di VincereVoglia di vincere logo
50€ gratis + 100% bonus
RecensioneGioca!
15
Sisal casinoSisal miglior casino online
5€ subito + 1000€ bonus progressivo
RecensioneGioca!
16
Bwin CasinoBwin casino logo
100% bonus fino a 100€
RecensioneGioca!
17
SnaiSnai casino logo
10€ gratis + 1000€ bonus
RecensioneGioca!
18
StarcasinoStarcasino logo
30€ gratis + 100 bonus
RecensioneGioca!
19
StarvegasStarvegas casino logo
30€ gratis + 300€ bonus
RecensioneGioca!
20
TitanbetTitanbet casino bonus esclusivo
10€ GRATIS ESCLUSIVI
RecensioneGioca!
21
UnibetUnibet casino logo
50 giri gratis + 100 bonus
RecensioneGioca!
22
Casino.comCasino.com logo
10€ gratis + 100% bonus
RecensioneGioca!
23
BetflagBetflag casino logo
fino a € 1.000.000 in bonus
RecensioneGioca!
24
Winga CasinoLeovegas casino logo
10 giri gratis + 600€ bonus
RecensioneGioca!
 

Se si cerca di approfondire un po’ la situazione del gioco d’azzardo si scopre che la legislazione italiana in merito è sempre stata piuttosto lacunosa e, in totale deroga alle norme vigenti, queste sale da gioco sono state autorizzate al funzionamento. La decisione di consentire il gioco in strutture legalizzate è sempre stata spiegata dal legislatore come derivante da ragioni soprattutto di tipo economico e politico. L’idea infatti era quella di bloccate il flusso di giocatori che si dirigevano all’estero per scommettere denaro, e da qui si comprende anche il perché le sale da gioco sono tutte localizzate in zone di frontiera. Oltre a questo, la scelta dell’autorizzazione aveva anche lo scopo di consentire in maggiore sviluppo economico in zone che molti anni fa era considerate depresse. Queste informazioni tuttavia non sono sufficienti a spiegare la totale mancanza di casino tradizionali nel sud del paese, come se non ci fossero zone depresse e bisognose di sviluppo economico anche lì o come se i capitali non potessero fuggire anche dal meridione. Da molto tempo si discute l’opportunità o possibilità di aprire altri casinò in Italia, ma di questo parleremo in un paragrafo a parte.

Vediamo per il momento quali sono le caratteristiche dei 4 casino tradizionali legali:

– Casinò di Campione: il casinò si trova in realtà nell’enclave italiana del Canton Ticino (Svizzera). Come si legge nel sito ufficiale del casinò, fu fondato nel 1917 allo scopo di coprire un’attività di spionaggio in corso durante la prima guerra mondiale. Chiuso due anni dopo, riaprì nel 1933 diventando, negli anni, l’azienda più importante di Campione, sia da un pgiocare nei casino tradizionali in italiaunto di vista economico che anche come riferimento culturale (qui si tengono premi giornalistici ed eventi legati al mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo). Circa 10 anni fa il casinò si è trasferito nella nuovissima sede opera dell’architetto Mario Botta. La struttura conta una superficie da 55.000 mq ed è visibile da tutto il lago, dettaglio che non fa felici coloro che la considerano un mostro di cemento. Il casinò offre giochi di Roulette, Chemin de Fer, Trente-Quarante, Punto Banco, Blackjack, Craps, Texas Cash Poker, Russian Poker, Texas Hold’em, Carribean Stud Poker e ben 778 diverse Slot Machine distribuite su due diversi piani. Se tutto questo non bastasse, è stata recentemente inaugurata anche una sala completamente dedicata alle scommesse sportive anche in tempo reale. Il casinò organizza regolarmente giochi di Cash Poker e Tornei.

Casinò di Saint-Vincent: si trova in Valle d’Aosta ed è conosciuto anche come Casino de la Vallée. Il casinò fu inaugurato nel 1947 nelle sale del Grand Hotel Billia. Ora la struttura è stata rinnovata ed ampliata (3.500 mq) ma è sempre collegata all’hotel. Il casinò è aperto 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana ed offre 70 tavoli da gioco per divertirsi con: Cash Game di poker, Carribean Poker,  Blackjack, Chemin de Fer, Punto Banco, Trente-Quarante, Craps (dadi), Roulette Francese e Americana, Fair Roulette e per finire 600 tra Slot Machine e Video Poker. Al poker è dedicata una sala speciale con 40 tavoli. Non mancano chiaramente i tornei di Punto Banco, Chemin de Fer e Texas Hold’em.

vincite ai casino
Casinò di Sanremo: il casinò è ospitato in un palazzo stile Liberty-Deco’ e fu inaugurato nel 1905. Inizialmente offriva giochi solo per alcuni mesi all’anno ma dal 1922 la sala giochi divenne il luogo di ritrovo dei giocatori più appassionati, durante tutto l’anno. Chiuso durante il conflitto mondiale, il casinò riaprì i battenti nel dicembre 1945 con un gran gala a cui parteciparono ospiti internazionali. Dal 1951 il Casinò di Sanremo è la sede della più importante manifestazione canora italiana, il Festival di Sanremo. Attualmente il casinò offre giochi di Roulette Francese e Fair Roulette, tavoli di Punto Banco, Blackjack, Chemin de Fer, Hold’em poker e cash games. Gli amanti delle slot machine e dei videopoker potranno divertirsi con i 470 apparecchi a disposizione.  Praticamente ogni mese vengono anche organizzati tornei di poker.

casino sanremo

Casinò di Venezia: fondato nel 1638 è unanimemente  riconosciuto come la casa da gioco più antica del mondo. Attualmente il casinò ha due sedi, una nel pieno centro di Venezia (Ca’ Vendramin Calergi), in un palazzo elegante che si affaccia direttamente sul Canal Grande, e l’altra (Ca’ Noghera) in un edificio moderno nei pressi dell’aeroporto Marco Polo. I due casinò offrono due esperienze di gioco differenti: la sede storica, elegante e di classe,  propone i classici giochi francesi come Chemin de Fer, Punto Banco e la Roulette Francese, e quelli della tradizione Americana come Fair Roulette, Blackjack e Carribean Poker e anche un buon numero di slot machine. Nella moderna sede di Ca’ Noghera invece la presenza di slot machine è massiccia con oltre 600 apparecchi, ma non mancano anche tutti i giochi classici elencati sopra e una sala poker dedicata ai tornei di Texas Hold’em.

 

Profitti dei casino tradizionali italiani: in salita o in affanno?


Le notizie che si leggono nella rete non fanno che sottolineare quanto il gioco online stia costantemente crescendo, attirando a sé nuovi scommettitori ogni anno. Visto il successo del gioco online viene spontaneo domandarsi se lo stesso boom si registra anche nei casino tradizionali o se questi stanno invece soffrendo proprio a causa della concorrenza del gioco a distanza.
Se diamo uno sguardo ai dati dell’anno che si è appena concluso, possiamo dire che gli italiani hanno riscoperto o scoperto l’amore per il gioco ma non sempre questo amore è stato rivolto ai casino tradizionali. Il 2016 infatti si è chiuso con risultati diversi e non sempre positivi, per le 4 sale da gioco italiane. Il casinò che occupa la prima posizione nella classifica degli incassi è il Casinò di Venezia che ha registrato una raccolta annua di oltre 95 milioni di euro e oltre 750.000 ingressi. Interessante notare che le slot machine sono responsabili per il 53% degli incassi. Venezia è l’unico dei casinò italiani che nel 2016 ha registrato una crescita dei propri incassi (+2,4%). In seconda posizione troviamo il Casinò di Campione con una raccolta totale di quasi 93 milioni di euro e 711.00 ingressi. In questo casinò le slot machine hanno portato oltre il 70% degli introiti.  Se confrontiamo i dati con quelli del 2015, vediamo che il casinò ha perso un 2,4% dei profitti. Terzo della classifica, troviamo il Casinò de la Valleé con incassi appena sotto i 60 milioni di euro e “solo” 442.000 ingressi. Il 55, 5% dei profitti è stato portato dalle slot machine. Per il Casinò di Saint Vincent di certo il 2016 non è stato un anno positivo, infatti le cifre citate raccontano un calo dei profitti di circa il 7,85% rispetto al 2015. Fanalino di coda è invece il Casinò di Sanremo con entrate di poco inferiori ai 45 milioni di euro e 227.000 ingressi. Anche per la città termale questi risultati rappresentano un calo di introiti rispetto all’anno precedente (-0,42%).

Apertura nuovi casino tradizionali: sogno o realtà?


Come dicevamo all’inizio del nostro articolo, i casino tradizionali legali in Italia sono solo 4 e sono tutti localizzati al nord. Considerato che le ragioni di questa situazione appaiono ai più sorpassate, sono molti i Comuni Italiani che hanno fatto e tuttora fanno pressioni perché il legislatore consenta l’apertura (o la riapertura) di nuovi casinò. Tra i sindaci che maggiormente hanno fatto sentire la loro voce su questo tema troviamo quelli di Taormina e Montecatini Terme, due città che già in passato avevano avuto la loro sala da gioco, ma anche Ischia, Sorrento, Lignano, l’Aquila, Napoli, Roma e Milano che invece un casinò non lo hanno mai ospitato.
Con il taglio delle slot incluso nella legge di stabilità, lo Stato registrerà senza dubbio una perdita di entrare, pare quindi questo il momento giusto per poter richiedere il rilascio di nuove licenze che andrebbero invece a generare nuove entrare per l’erario. Oltre ai vantaggi che potrebbero trarre Stato e Comuni, le nuove sale da gioco significherebbero anche la creazione di posti di lavoro e per molti dei Comuni citati anche un notevole incremento del turismo.
casino tradizionali in italia
Tuttavia per il momento le pressioni e le discussioni avviate sul tema non hanno portato ad alcun risultato concreto. La caduta del governo Renzi

e l’arrivo di Gentiloni, con il conseguente rimescolamento di ministri e sottosegretari, non ha certo aiutato a fare chiarezza sulla situazione, lo spostamento di Alfano potrebbe fare felici alcuni dei sindaci delle città citate sopra che sono convinti che il progetto dei nuovi casinò sia un tema da Ministero dell’Economia e delle Finanze e non da Viminale. La nomina di Pier Paolo Baretta come segreta

rio a questo ministero è stata accolta positivamente considerato il fatto che sembra essere uno dei pochissimi politici sinceramente interessato ad una riforma del gioco in tutti i suoi comparti (casino tradizionali e casino online).
Forse il 2017 sarà l’anno buono per un cambiamento del settore considerato anche il fatto che in nazioni limitrofe come Slovenia, Svizzera e Francia, leggi più permissive e una politica di liberalizzazione hanno prodotto l’apertura di diversi casinò con conseguenti vantaggi sia economici che occupazionali.